La guerra di Piero

Sono tra coloro che nel 2013 hanno considerato l’elezione di Grasso e Boldrini alle presidenze di Senato e Camera come un capolavoro di Bersani, quando Bersani era Bersani; allo stesso modo ho vissuto con dolore la loro decisione di avversare il PD nelle elezioni di marzo 2018 con il fallimentare progetto di Liberi e Uguali […]

Continua a leggere "La guerra di Piero"

La prima plurale grillina

Mi sono spesso interrogato sulla ragione per la quale le frasi formulate dagli esponenti pentastellati mi danno così sistematicamente sui nervi non già (non solo) per il contenuto, bensì per una certa sintassi della quale fino ad oggi non ero riuscito a individuare lo spigolo battente, il pungiglione velenoso. Poi improvvisamente ho capito, leggendo l’ennesimo […]

Continua a leggere "La prima plurale grillina"

La lezione di Boeri

Benedetta sia Radio Radicale e benedette le sue dirette dei lavori parlamentari, che possono trasformare un lungo e solitario viaggio in auto inDignità” (ipocrita denomineazione utile all’accaparramento della benevolenza webete e all’obliterazione del nome del suo pessimo autore) è stato il primo meomento di reale godimento politico dal 4 marzo ad oggi. Il DL Dignità […]

Continua a leggere "La lezione di Boeri"

Cosa resta di un vaffanculo

Siete andati a letto con Grillo, e vi siete svegliati con Salvini. Vi hanno venduto il governo dei cittadini, lo stato etico e la democrazia diretta; ma nel pacco c’erano i porti chiusi, i morti annegati che tornano ad aumentare e un ministro bullo che irride i povericristi in fuga dalla fame. Farneticavate di scorta […]

Continua a leggere "Cosa resta di un vaffanculo"

FantaPD

Se il centrosinistra avesse consapevolezza del suo ruolo nel Paese. Se sapesse valorizzare le qualità di tante sue ottime persone e cacciare dal tempio gli opportunisti che vi ricercano unicamente una sede per i propri affari. Se capisse quanto conta per i suoi elettori l’unità tra le sue diverse anime. Se il centrosinistra fosse capace […]

Continua a leggere "FantaPD"

Salvini è colpevole

Matteo Salvini non è colpevole della morte di quei migranti in mare; non ha ucciso lui quelle persone e nessun tribunale può condannarlo per questo. Non di omicidio è colpevole Salvini. Egli è invece colpevole di vilipendio: alla nazione italiana (art. 291 c.p.), alla bandiera italiana (art. 292), vilipendio delle tombe (art. 408), vilipendio di […]

Continua a leggere "Salvini è colpevole"

La faccia come il Cuperlo

Gianni Cuperlo è una persona perbene e un uomo intelligente. Per questo ti inferocisci quando gli senti pronunciare castronerie sesquipedali sulle questioni politiche più serie, per giunta con l’affettata nonchalance di un anatomopatologo a tre giorni dalla pensione. Questa volta credo che al totale difetto di visione politica si aggiunga la mancanza di buona fede. […]

Continua a leggere "La faccia come il Cuperlo"