Voto o non voto? I militanti discutono (e ci chiamano pidioti)

Al mio post sulla decisione di non votare alle primarie di dopodomani il blogger https://unavitalcinema.wordpress.com/ risponde così (batti un colpo!)

La base del PD non finirà mai di stupirmi e di commuovermi. E ci chiamano pidioti.

********************************

Pensa che invece io, pur riluttantissimo partecipante con voto a Giachetti, debbo a ‘sto giro pure fare il responsabile di seggio. Non posso dare torto nemmeno ad una parola di ciò che dici, ma non voglio che il PD muoia. Non so come altro spiegartelo: non voglio che muoia. Se non andiamo in tanti alle primarie (ovvero, i ‘meno pochi’ possibile), hai ragione, il PD morirà. Mi sento male a questo pensiero. Non sono stato un iscritto modello. Non ho mai trovato il tempo di andare alle riunioni del circolo (stanchezza, figli, quella semifinale di Champions…), non ho mai fatto volantinaggio, solo un paio di presenze da volontario alle primarie, che per me sono più sacre della messa per i cattolici. Ma potevo e dovevo fare di più. Dovevo litigare di più con chi si dichiarava orgogliosamente grillino, dovevo discutere di più con i parenti sempre astenuti, dovevo parlare – e non solo mandargli una mail – con quel caro amico che non se la sentiva di fare tanti chilometri per tornare nella sua città a votare. Dovevo portarcelo di peso io, questo dovevo fare. Tante cose avrei potuto fare e non ho fatto. Sono venuto a Roma il 30 settembre scorso, magari ci siamo visti senza saperlo. Ho ritwittato tante tue considerazioni e commenti. Ma so che non basta e che una responsabilità per questa agonia la porto anche io, sulle mie spalle. Non solo Renzi, Gentiloni, la Boschi o i neo-padroni dell’assemblea nazionale. Non solo il pavido Letta, non solo i vergognosi scissionisti e non solo il mio ex-adorato Bersani, cui ho voluto bene come un padre. Non solo le beghe interne, non solo la fine della forma-partito in occidente (ovvero, nell’unico posto in cui esiste), non solo l’oscena disonestà dei governanti attuali o dei loro padri ignobili variamente fascisti. No. La colpa è anche mia. Per questo sono venuto in PIazza del Popolo, per questo mi sobbarco il lavoraccio di tenere aperto un seggio in cui verranno a votare un quarto delle persone dell’ultima volta. Perché so che potevo fare molto di più per il PD, per te e per tutti noi. E non ho avuto il coraggio, il tempo, la forza, l’umiltà o la presunzione di farlo. So che qualcosa sta finendo. So che qualcuno a cui voglio bene è steso su un letto, quasi privo di ogni forza vitale. Ma non posso staccarmi adesso, voltargli le spalle mentre ancora respira. Non voglio che muoia. Non voglio che muoia.

Annunci

2 pensieri su “Voto o non voto? I militanti discutono (e ci chiamano pidioti)

  1. Non lo vorrei nemmeno io,ma spesso,mi chiedo: “..e se fosse,il mio,solo accanimento terapeutico”? Il perchè è facile da dirsi,le facce e gli intenti sono sempre quelli,ed i tempi cambiati rapidamente,ci hanno fatto diventare come l’acqua e l’olio: non ci mischieremo mai più.L’anima di sinistra,che se evocata ,subito si sveglia dall’immobilismo catartico,non può certo mettersi il vestito della moderazione,(altrimenti che si sono scissi a fare?) e,fin quando chi condurrà i giochi saranno gli stessi, mai e poi mai saremo un partito coeso,con una bella discussione interna ma con un unico scopo,a sorreggere una sola idea.Ed allora? Quanti Renzi ancora ci serviranno per imparare,e quanti governi Prodi, o quanti Veltroni..quanti? Dici davvero che non sarebbe meglio l’eutanasia?

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...