Il figlio del Capitano

Spero vi siate fatti il regalo di leggere le riflessioni di Luca Di Bartolomei. Luca è figlio di Agostino, indimenticato capitano della Roma, morto suicida per un colpo di pistola al petto. Se non l’avete fatto, fatelo. Leggete i suoi tweet e capirete che sotto la crosta di risentimento, acrimonia, irragionevolezza che pare ricoprire la […]

Continua a leggere "Il figlio del Capitano"

Rita Pavone vs. Pearl Jam

La vicenda è nota: i Pearl Jam hanno cantato contro la chiusura dei porti e Rita Pavone gli ha detto di farsi gli affari loro. Ora, il confronto tra Rita Pavone e i Pearl Jam contiene già di suo una potente carica comica; e infatti la Pavone si è procurata un sacrosanto perculamento globale. Ciò […]

Continua a leggere "Rita Pavone vs. Pearl Jam"

Il nulla di Coso

Dite la verità, vi girereste voi? Se Giuseppe Conte vi passasse accanto per la strada, se fosse dietro di voi in coda al supermercato, lo riconoscereste? Io no. La strategia è chiara, del resto. Prendere un signore sconosciuto, né alto né basso, senza alcuna espressione in volto, àtono nella voce, elegante ma privo di segni […]

Continua a leggere "Il nulla di Coso"

Il superamento

Come diavolo siamo arrivati a parlare di “superamento” a proposito di un partito nato appena dieci anni fa, più che moderno nei suoi principi ispiratori e capace solo l’altro ieri di raccogliere il 40% del consenso popolare? La ragione principale, per non dire l’unica, è la vergognosa prova che ha dato di sé la “classe […]

Continua a leggere "Il superamento"

Calenda, o l’elogio del fare

La critica più frequente agli uomini di sinistra è quella di indulgere al vaniloquio senza combinare granché di concreto. E in effetti dalle dimissioni di Renzi in poi nel PD abbiamo assistito a un poco edificante susseguirsi di chiacchiere inconcludenti da parte di chi a parole ha sempre dichiarato di voler mettere le mutande al […]

Continua a leggere "Calenda, o l’elogio del fare"

Il Partito Egoista Italiano

È da sempre il partito di maggioranza assoluta in Italia. Non ha tesserati, né segretari, né dirigenti ma utilizza quelli degli altri, smistando i propri voti su questo o quel partito a seconda di chi appare più allineato ai suoi fini politici. È stato quasi sempre al potere, e quando non ci è stato ha […]

Continua a leggere "Il Partito Egoista Italiano"

I due PD

Il dilemma non è se il PD debba essere guidato da Calenda o da Zingaretti, ma se abbia senso tenere all’interno di uno stesso partito – e quindi costringere a scontrarsi – visioni politiche tanto diverse. La mia risposta è no. Non ha senso. Ci si è provato in ogni modo. Ci si sono scornati, […]

Continua a leggere "I due PD"